Calcioscommesse importanza di giocare in modo consapevole
Guida Scommesse

Calcioscommesse, l’importanza di giocare in modo consapevole

Italiani, popolo di santi, poeti e navigatori, ma anche di grandissimi appassionati e amanti del calcio e delle scommesse sportive.

Due ambiti che negli ultimi anni si sono incrociati sempre più: se l’italiano medio passa con piacere le sue serate sul divano, con una birra in mano, a guardare i match di calcio, perché non puntarci anche qualche soldo, per cercare di unire l’utile, quello di una vincita magari sostanziosa, al diletto del tifo?

Una scommessa sportiva è un gioco d’azzardo in cui una persona pronostica il risultato di un avvenimento sportivo futuro o addirittura in tempo reale nella modalità live.

Naturalmente quando si parla di calcioscommesse, si punta sui risultati dei match di calcio, siano essi dei campionati italiani, europei o del resto del mondo.

La scommessa viene accettata da un bookmaker, che applica delle “quote” in proporzione alle quali viene stabilità l’entità della vincita per lo scommettitore, ottenuta dal prodotto delle quote per l’importo scommesso più una parte di bonus a partire dal sesto evento in una scommessa multipla.

Una quota è un indice che permette di determinare le possibilità che un evento possa realizzarsi.

Le quote delle squadre favorite sono spesso inferiori a 2. Questo significa che si vince una cifra netta inferiore a quella puntata. Sono scommesse ad alta probabilità di vittoria, ma di basso guadagno.

Una quota sfavorita supera i 2 e permette di incassare cifre superiori a quelle puntate. Sono scommesse più rischiose, ma che permettono di riscuotere somme più alte. Ogni bookmaker propone quote diverse.

La probabilità indica la percentuale che un evento accada. Generalmente, una quota bassa indica che la squadra ha un’alta probabilità di vincere. Una quota alta suggerisce invece che una squadra è sfavorita e che ci sono buone possibilità che perda.

Una singola è la scommessa più semplice da piazzare. È una scommessa su un singolo evento, come il vincitore di una partita o il numero di gol segnati in un incontro. Per avere successo e vincere denaro, la scelta fatta deve essere corretta.

Una scommessa multipla è invece una scommessa su due o più eventi diversi e sono solitamente disponibili fino a un massimo di 20 selezioni.

I sistemi sono un particolare tipo di scommessa multipla: piazzare un sistema significa effettuare varie combinazioni di scommesse multiple. Si può vincere la scommessa anche se non tutti i pronostici sono corretti. I sistemi sono disponibili fino a un massimo di 9 selezioni.

Esistono varie tipologie di puntate: nel calcio ci sono infatti molti tipi di scommesse con regole diverse ed è sempre importante essere informati prima di piazzare la propria puntata.

Nella scommessa 1 X 2, se si gioca 1 si scommette sulla vittoria della squadra di casa, se si gioca X si scommette sul pareggio, mentre nel caso di 2 si scommette sulla vittoria della squadra in trasferta.

Con la scommessa doppia chance si può scommettere sia sulla vittoria della squadra di casa con 1X, sia sul pareggio e la vittoria della squadra in trasferta X2 e persino sulla vittoria di una delle due squadre 12.

Con la scommessa over 2,5 si vince la scommessa se nella partita vengono segnati più di 2 gol (2-1- 3-0 ecc.), ma è possibile puntare anche con gli over 0.5, 1.5, 3.5. e così via.

Con la scommessa under 2,5 si vince la scommessa se nella partita vengono segnati meno di 3 gol (0-0, 1-0, 1-1). Come per l’over, anche qui si può puntare anche con gli under 0.5, 1.5, 3.5.

Ma le possibilità non finiscono qui, dato che sono veramente tante: con la scommessa gol si vince se entrambe le squadre segnano (1-1, 2-2, 2-1, ecc.). mentre con la scommessa no gol se nessuna squadra segna o se soltanto una squadra segna (0-0, 0-1, 1-0 ecc.).

Con la scommessa denominata “Pari o dispari” bisogna scommettere se la somma del risultato finale sarà una cifra pari o dispari, es 0-0 pari, 0-1 dispari, 7-0 dispari, 7-1 pari, mentre con la scommessa somma gol si può provare a indovinare quanti saranno i gol in totale.

Il parziale primo tempo (anche detto 1 HT o HalfTime) indica il risultato che si otterrà al termine del primo tempo, mentre il “risultato finale Parziale primo tempo” è una giocata composta da due fasi: bisogna sia indovinare il risultato del primo tempo che quello finale.

In generale, oltre che avere tanta fortuna, bisogna sempre studiare. Per avere successo bisogna infatti conoscere bene squadre, situazione psicofisica dei giocatori, trend in casa e in trasferta, squalificati, infortunati e tutte le informazioni che è possibile raccogliere. È vero che il football, a differenza di altri sport, è più imprevedibile, ma questo non vuol dire che una base statistica non possa fare comodo.

Oltre che giocare puntando su squadre “reali”, è possibile anche puntare su partite simulate al computer.

Nello specifico, le scommesse sul calcio virtuale sono delle giocate realizzabili su eventi calcistici simulati al computer, che si rifanno perfettamente alle partite di calcio reali e che a differenza del calcio vero, sono sempre disponibili.

Anche se le scommesse sono appunto virtuali, le vincite legate alle scommesse sono reali, perché si scommette con soldi veri.

Il vantaggio principale delle scommesse virtuali sul calcio è che si hanno a disposizione tante partite nell’arco del giorno, sulle quali poter piazzare una giocata vincente. La modalità di scommessa virtuale offre inoltre l’opportunità di scommettere fino a dieci secondi prima della fine dell’evento sportivo, aumentando le probabilità di vincita.

Le scommesse sul calcio virtuale sono state introdotte in Italia solo alla fine del 2013, mentre erano già molto diffuse nei paesi anglosassoni.

Ricordiamo che regolarmente le calcioscommesse vengono gestite dall’organo dello Stato chiamato AAMS, ma è inutile far finta di non sapere che esistono anche numerose “iniziative private” spesso gestite direttamente dalla criminalità organizzata e che continuano a creare un giro d’affari sommerso miliardario.

Nei decenni molti sono stati gli scandali saliti agli onori della cronaca, soprattutto a partire dagli anni ’80.  Ultimo, solo in ordine di tempo, nel 2011, quando il mondo del calcio italiano fu sconvolto dall’ennesimo scandalo legato al calcioscommesse.

Anche noto mediaticamente come “Scommessopoli”, lo scandalo del 2011 (proseguito nel 2012) vide coinvolti giocatori, dirigenti e società di Serie A, Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti.

Oltre ad evitare di scommettere presso bookmaker non autorizzati, ricordiamo infine di giocare consapevolmente, gestendo vincite e perdite anche in base alla propria disponibilità.

Inutile sperperare somme ingenti nella speranza di vincere grandi cifre: talvolta, basta una piccola somma per portare a casa tanti soldi. Inoltre esagerare col gioco può portare ad una vera e propria dipendenza, che finisce per influenzare negativamente ogni aspetto della propria vita.