La Champions League, competizione dei goleador

La Champions League, competizione dei goleador

aprile 4, 2018 Non attivi Di GoalPost Guru

Nell’immaginario collettivo calcistico, esiste, a livello di club, soltanto una competizione che concentra al suo interno la stessa dose di passione, enfasi e aspettative, sia se parliamo dei tifosi sia se ci riferiamo ai calciatori. Si tratta della Champions League, senz’alcun dubbio il trofeo più ambito di tutti. Le notti europee di calcio ospitano sempre partite di altissimo livello, nelle quali si scontrano le squadre che dispongono dei migliori giocatori e, di conseguenza, lo spettacolo è elevatissimo. Ad esempio, nei gironi di qualificazione, una squadra come il Tottenham ha avuto ragione del Real Madrid campione in carica, finendo addirittura prima nel girone. Ad ogni modo, essendo la massima espressione del calcio giocato, la Champions viene esaltata soprattutto dai goal, culmine assoluto delle performance dei calciatori e principale fonte di gioia per sé stessi e per i tifosi. Nell’edizione attuale della Champions sono vari i calciatori che stanno spiccano per le innumerevoli reti messe a segno.

Primo fra tutti troviamo Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese del Real Madrid che ha già vinto le ultime due volte il premio di miglior marcatore della competizione. Il numero 7 blanco è andato finora a segno in ben 11 occasioni ed è il solo ad aver raggiunto già la doppia cifra. Non a caso Ronaldo è il principale candidato a vincere nuovamente il titolo di capocannoniere della Champions secondo le quote delle scommesse sulla Champions League. La sua doppietta nel match di andata degli ottavi di finale contro il Paris Saint Germain, oltre al suo goal nel match di ritorno, hanno ribadito la sua condizione di goleador implacabile, se non in campionato almeno a livello internazionale.

Alle sue spalle troviamo a quota 7 Roberto Firmino del Liverpool e Harry Kane del Tottenham. Il primo è il terminale offensivo della squadra di Jurgen Klopp, che predica un calcio veloce, verticale e vertiginoso e mai come quest’anno aveva reso così bene. L’arrivo di Mohammed Salah in attacco lo ha certamente favorito, permettendogli di giocare meglio in profondità e di ricevere più palle goal. Il secondo, invece, seppur sia stato eliminato dalla Juventus negli ottavi dopo una vittoria dei bianconeri a Wembley ha dimostrato di avere il goal nel sangue e di poter segnare contro chiunque, facendo praticamente reparto da solo.

Al terzo posto c’è un nutrito gruppo di calciatori tra i quali vi sono una serie di sorprese. Il primo è sicuramente Wissam Ben Yedder, attaccante del Siviglia relegato da Vincenzo Montella da inizio gennaio ma protagonista dell’incredibile vittoria per 2 a 1 all’Old Trafford con la quale i sivigliani si sono qualificati ai quarti. Insieme a lui ci sono il già citato Salah e Sadio Mané, entrambi del Liverpool, mentre gli altri due posti sono occupati da Edinson Cavani e Neymar Jr, entrambi del PSG, uno dei grandi favoriti sulla carta ma che ha dovuto arrendersi poi al cinismo del Real Madrid. Per quanto riguarda due grandi nomi, ossia Robert Lewandowski e Lionel Messi, fino ad ora hanno rispettivamente messo a referto 5 e 4 goal. Che si stiano riservando per i momenti difficili?

pic@ “Champions League” by Ver en vivo En Directo (CC BY-SA 2.0)